ORTOPEDIA E TRAUMATOLOGIA

Ortopedia

Branca della medicina che studia la struttura, le funzioni e la patologia dell’apparato locomotore, e ne cura le attenzioni congenite e acquisite, per evitare la comparsa o correggere la presenza di deformità.

Il termine “ortopedia” viene usata solo dal 1741: fu coniato da un chirurgo francese, Nicolas Andry, a partire da due parole greche (orthos: diritto; pais: bambino), perché aveva come obiettivo quello di correggere le deformità del fisico nei bambini. Il simbolo dell’ortopedia è infatti un albero torto legato ad un tutore tramite una corda.
Un’altra possibile etimologia associa le radici greche orthos e paiden (camminare), assegnando al termine il significato di “camminare diritto”.

Storia

La pratica ortopedica risale a epoche lontane. I primi dispositivi ortopedici apparvero nel nel IV secolo a.C. per merito di Ippocrate.
La prima istituzione per il trattamento di malattie che coinvolgono l’apparato locomotore, è stata creata nel nostro paese, nel canton Vaud, nel 1780, più precisamente a Orbe, paese situato sul versante est del Jura, da parte del figlio di un barbiere di Ginevra, Jean-André Venel.
Fino al 1860, il termine di ortopedico venne riservato ai fasciatori, ai fabbricanti di corsetti, e ai fabbricanti di calzature per le deformità del piede.

L’ortopedia moderna ha ad oggi poco più di 100 anni, con la scoperta della radiografia diagnostica da parte di Conrad Roentgen nel 1895. Questo ricercatore danese ha fatto la scoperta in Baviera, a Wurzburg, la quale ha rivoluzionato in qualche anno tutto l’approccio dello studio e del trattamento di deformazioni dell’apparato locomotore.
Le società specialistiche ortopediche sono apparse molto rapidamente. Si sono riunite nel 1929 sotto la cupola della “Société Internationale de Chirurgie Orthopédique et de Traumatologie SICOT” fondata in Francia e che è da sempre la società che riunisce tutte le società a livello mondiale.

Ambito d’Azione

L’attuale ambito d’azione dell’ortopedia comprende:

  • prevenzione e cura delle malformazioni congenite e acquisite dell’apparato locomotore;
  • la diagnostica e la terapia di una lunga serie di malattie che hanno localizzazione negli organi di sostegno e movimento, cioè colonna vertebrale e arti;
  • la traumatolgia, che negli ultimi decenni, in conseguenza dell’aumentato ritmo di vita, è divenuta parte integrante dell’ortopedia ed è cresciuta enormemente.

La terapia ortopedica si è sviluppata enormemente negli ultimi vent’anni e si avvale sempre più di una raffinata scelta di materiali e della sempre maggior conoscenza nell’ambito della tecnologia degli stessi. Ciò ha consentito una migliore tenuta delle osteosintesi metalliche e una sempre più perfetta funzionalità delle protesi articolari. Tali protesi si avvalgono di materiali utilizzati dall’industria aerospaziale (come ceramiche, plastiche, ecc) che hanno inedite caratteristiche meccaniche e presentano maggiore tollerabilità locale.

Prestazioni Sanitarie

  • visita;
  • infiltrazioni;
  • medicazioni.

ResponsabileIl nostro personale qualificato

Dott. Damiano Uslenghi

Specialista in Ortopedia

Dott. Daniele Marcolli

Specialista in Ortopedia

Dott. Marco Canziani

Direttore Sanitario – Medico Chirurgo Spec. Chirurgia Generale
Autorizzazione Sanitaria: n° 07/2007 del 28.12.2007